UN MODELLO, ALLORA COME OGGI

Produzione nel 19° secolo


Il periodo intorno al 1900 è una delle epoche più entusiasmanti che l’Europa abbia vissuto. Vede l’incontro di uno spirito di innovazione poliedrico con una tradizione forte, di un’imprenditorialità ambiziosa con un’aristocrazia splendente, dell’Art Nouveau con il primo design moderno.

In questo periodo Lothar von Faber riesce a produrre i primi strumenti da scrittura marchiati nella sua fabbrica di matite vicino a Norimberga, facendo guadagnare fama mondiale alla sua azienda.
Barone Lothar von Faber

Stabilimento nel 20° secolo


UN INCONTRO AFFASCINANTE

Quando giunge il momento di nominare il suo successore, la scelta cade sulla nipote, la Baronessa Ottilie von Faber. L’unica erede della grande e moderna azienda di matite incontra il Conte Alexander zu Castell-Rudenhausen, proveniente da una delle più antiche famiglie aristocratiche tedesche.
La casata nobile “Castell” viene documentata per la prima volta nel 1057. Ad oggi il suo nome ha mantenuto una fama eccezionale. La famiglia “Castell” possiede la banca privata più antica della Baviera e uno dei vigneti più antichi della Germania.
La Baronessa Ottilie von Faber e il Conte Alexander zu Castell-Rüdenhausen si sposano nel 1898. A seguito di una disposizione testamentaria di Lothar von Faber, il nome “Faber” deve essere per sempre legato all’azienda. Così, attraverso le nozze, nasce la nuova nobile famiglia di conti “von Faber-Castell”.

UN’AURA UNICA

Dirigere una grande azienda e così in giovane età è veramente inusuale per una donna della società dell’epoca. Ottilie, una bellezza dal carattere forte, supera la sfida con bravura e, con il suo matrimonio, porta rinnovato splendore nella famiglia e nell’azienda.

PERSONALITÀ E CARISMA

La decisione di Lothar von Faber si dimostra fortunata e cruciale per lo sviluppo dell’azienda nel 20° e nel 21° secolo. Con le nozze, anche Alexander si trova ad affrontare una sfida del tutto nuova. Come capitano di cavalleria del 6° Reggimento Cavalleggeri della Cavalleria bavarese e di natura aristocratica, è impreparato alla
professione commerciale e non ha i requisiti adatti per gestire la produzione di matite a Stein.

Tuttavia, in breve tempo, dimostra le sue qualità a capo dell’azienda di fama internazionale, per la quale lavora con lealtà e impegno. Con l’introduzione nel 1905 della Castell 9000 dello stesso colore verde del suo reggimento riscuote un grande successo. La matita si contraddistingue per una qualità e un valore inediti che permangono fino ai giorni nostri – un vero classico e fonte di ispirazione per il fusto della penna stilografica “Limited Edition Alexander” in metallo finemente inciso Guilloche e laccato con lo stesso verde regimental.

STILE SENZA TEMPO

Adeguata espressione dello splendore del matrimonio è uno stile di vita nuovo e lussuoso. La nobile famiglia fa ristrutturare e ampliare il castello. I preziosi materiali e l’esclusività del progetto complessivo sono caratterizzati da una suggestività intramontabile.

Vengono ingaggiati decoratori e arredatori affermati, tra cui Bruno Paul, che progetta gli ambienti di rappresentanza fin nei minimi dettagli. Artista, designer e architetto riesce a coniugare eleganza e modernità in modo ineguagliabile.

TRADIZIONE E GUIDA

E’ Bruno Paul ad arredare lo studio e il salone delle dame del castello di cui progetta arredi funzionali che prevedono l’impiego di materiali preziosi e che trasmettono ancora oggi un fascino elegante. Lo studio è l’ufficio di Alexander e offre, dalla finestra, una vista sugli stabilimenti di produzione. Con le sedute rivestite in pelle e l’importante scrivania, il locale presenta uno degli arredi più suggestivi del castello.

UN CAPOLAVORO DI FILIGRANA

Il salone delle dame è altrettanto mozzafiato con i suoi mobili ricercati. In questa stanza l’elemento particolare è la scrivania di Ottilie, che presenta raffinati lavori di intarsio. Le sedie, con il rivestimento in stoffa dai disegni a filigrana, mostrano il viola, il suo colore preferito. 

In presenza di movimenti o alterazioni minime della luce, i singoli segmenti dei motivi risaltano tra raffinatissimi effetti sfumati. Questo gioco di colori e trame risplende in modo discreto anche sul fusto della penna Stilografica “Limited Edition Ottilie”.

SQUISITÀ QUALITÀ

Le parti in metallo sono realizzate in argento massiccio. Il marchio si trova sull’impugnatura, sul fondello e sul cappuccio. Il fondello del cappuccio elegantemente scanalato è ornato dal caratteristico bordo doppio tipico dei nostri strumenti da scrittura in argento massiccio, nonché da un’incisione delle iniziali intrecciate A, O, F e C – un lavoro di filigrana di squisita artigianalità.

La scritta “Handmade in Germany” è incisa nell’anello ornamentale. Il pennino in oro bicolore 18 carati è inciso a mano. Sul terminale sono incisi il nome della collezione “Limited Edition Heritage” e il numero di edizione limitata - 1898 esemplari - a ricordare l’anno delle nozze di Ottilie e Alexander.

SPECIALE RAFFINATEZZA

I due ambienti sono la perfetta espressione della personalità di Ottilie e Alexander von Faber-Castell. Con i loro colori, i motivi e l’eccezionale qualità artigianale sono stati fonte di ispirazione per le penne stilografiche della collezione “Limited Edition Heritage”.

Penna Stilografica limited edition Heritage Ottilie, #156362

Prezzo al pubblico consigliato € 1.480,00

IVA inclusa

Penna Stilografica limited edition Heritage Alexander, #156373

Prezzo al pubblico consigliato € 1.480,00

IVA inclusa

VIOLA
VERDE
L’estremità del cappuccio finemente scanalato é decorato con il nome della collezione “Limited Edition Heritage” e il numero 1898 che indica il numero di esemplari dell’edizione limitata e l’anno di matrimonio di Ottilie e Alexander.
  • Il fusto in ottone è inciso e poi laccato con più passaggi
  • Cappuccio, impugnatura ed estremità finale sono in argento massiccio (925/1000)
  • Cartuccia/sistema di caricamento con converter
  • Pennino in oro bicolore 18 carati rifinito a mano
  • La rifinitura del pennino conta più di cento passaggi molti dei quali realizzati a mano
  • Disponibili nelle larghezze di tratto M (medio), F (fine), EF (extra fine) e B (broad)
L’estremità del cappuccio finemente scanalato é decorato con il nome della collezione “Limited Edition Heritage” e il numero 1898 che indica il numero di esemplari dell’edizione limitata e l’anno di matrimonio di Ottilie e Alexander.
  • Il fusto in ottone è inciso e poi laccato con più passaggi
  • Cappuccio, impugnatura ed estremità finale sono in argento massiccio (925/1000)
  • Cartuccia/sistema di caricamento con converter
  • Pennino in oro bicolore 18 carati rifinito a mano
  • La rifinitura del pennino conta più di cento passaggi molti dei quali realizzati a mano
  • Disponibili nelle larghezze di tratto M (medio), F (fine), EF (extra fine) e B (broad)

VIOLA

Il gioco di colori e di trama e la straordinaria artigianalità del salotto della nobildonna e dello studio di Alexander hanno ispirato i fusti delle penne stilografiche “Limited Edition Heritage”.

VERDE

Il gioco di colori e di trama e la straordinaria artigianalità del salotto della nobildonna e dello studio di Alexander hanno ispirato i fusti delle penne stilografiche “Limited Edition Heritage”.

CONFEZIONE REGALO

La confezione regalo color panna esalta la bellezza artigianale della limited edition.